Benvenuti!

In difesa di 113 anni di storia e di gloria.
In difesa di 29 scudetti.

Perché la Juventus non è stata difesa.
Non è stata difesa da John Elkann. Anzi...
Non è stata difesa da Gabetti. Anzi...
Non è stata difesa da Grande Stevens. Anzi...
Non è stata difesa da Montezemolo. Anzi...
Non è stata difesa dal presidente Gigli. Anzi...
Non è stata difesa da Cesare Zaccone. Anzi...

Per contribuire al blog, scrivete a ilmagodiios@gmail.com

Astenersi Moratti, Borrelli, Guido Rossi e simili
---------------------------------------------------------

domenica 18 maggio 2008

Vaffanculo, Mr Tinkermann


Mr Tinkerman, alias il cantante che occupa indegnamente la panchina che fu di Lippi e Capello, ha concluso indegnamente la sua prima (purtroppo, non ultima) stagione in bianconero.

Dopo aver segato in pieno la campagna acquisti.

Dopo aver ribadito più e più volte che la Juventus era una neopromossa, che non poteva competere con le squadre più forti, che dovevamo rassegnarci ad un ruolo da comprimari rompiscatole.

Dopo aver gettato fango sulla vecchia (vera) Juve, affermando che ora la Juve è una socoietà solare.

Dopo tutto questo, ha confermato in queste ultime due giornate di essere mediocre non solo come allenatore ma anche come persona.

Tralascio, per carità di patria e del cantante, la sua incapacità cronica di stimolare la squadra in occasioni in cui, come in queste ultime giornate di campionato, i giochi per la Juve erano ormai fatti. Dopo aver conquistato matematicamente la certezza del terzo posto senza poter ambire al secondo, il cantante è riuscito ad inannellare una sconfitta e due pareggi contro avversari del calibro del Siena, del Catania e della Sampdoria. Micaa pizza e fichi.

Ma Tinkerman è riuscito a fare ancora peggio dal punto di vista umano, dimostrando di non tenere minimamente in considerazione i sentimenti dei suoi giocatori e dei tifosi nonché la storia della società per cui (purtroppo) lavora.

Contro il Catania, non ha sentito la necessittà di far scendere in campo, nemmeno verso la fine della partita, Alessandro Birindelli, giunto alla sua ultima partita casalinga con i colori della Juve.

Contro la Sampdoria il cantante si è addirittura superato. Oltre a confermare il proprio ostracismo nei confronti di Biri, al quale ha nuovamente negato una meritatissima passerella in campo («Non è entrato perché ho voluto far giocare Castiglia [giocatore delle primaverili, ndm]: solo motivi tattici», questa la ridicola spiegazione di Tinkerman), è riuscito a sostituire Alex, in lotta per il titolo di capocannonieri, a venti minuti dalla fine, rimpiazzandolo con un giocatore della primavera.

Complimenti, Mr Tinkerman. Hai dimostrato di avere tutte le qualità necessarie per fare l'allenatore della Juventus solare e simpatica degli Elkann e dei Cirigenti.

VAFFANCULO a te, a chi ti ha scelto e a chi ha scelto chi ti ha scelto.

6 commenti:

darko ha detto...

Biri contro il Catania non poteva entrare perchè infortunato.
Per il resto:
RANIERI VIA, RAUS

Anonimo ha detto...

Caro Mago, sono incazzato nero con questa maledetta cirigenza che ha permesso la vittoria dello scudetto alle merde grazie agli omaggi di ibra e vieira. VAFFANCULO maledetti!!!!

Anonimo ha detto...

Mago, nell'ultima frase c'è un'acca di troppo. Ciao.

Gunny ha detto...

il cantante è una merda d'uomo, perfetto per i tifosi della new holland fc e per johnny potter & company,
non si era mai visto nella storia del calcio che un allenatore non concede neanche un minuto ad un giocatore che lottato per 11 anni con la stessa maglia, una vergogna incredibile
mi unisco al coro ranieri vaffanculo! e portati johnny potter!

Trillo ha detto...

Che altro aggiungere, Mago mio?
Vaffanculo a go-go.

Anonimo ha detto...

forza juve x sempre in difesa di un sogno chiamato juve ti amo chi si mette contro la juve nn sa cosa gli asapetta e in oltre chi si mette contro la mia juve e solo un ignorante e stronzo