Benvenuti!

In difesa di 113 anni di storia e di gloria.
In difesa di 29 scudetti.

Perché la Juventus non è stata difesa.
Non è stata difesa da John Elkann. Anzi...
Non è stata difesa da Gabetti. Anzi...
Non è stata difesa da Grande Stevens. Anzi...
Non è stata difesa da Montezemolo. Anzi...
Non è stata difesa dal presidente Gigli. Anzi...
Non è stata difesa da Cesare Zaccone. Anzi...

Per contribuire al blog, scrivete a ilmagodiios@gmail.com

Astenersi Moratti, Borrelli, Guido Rossi e simili
---------------------------------------------------------

venerdì 14 marzo 2008

Le notizie censurate


Calciopoli: chiesta l'archiviazione per l'ex d.s. del Messina Angelo Fabiani.
Non ci sono prove di corruzione o di partite accomodate. E così il sostituto procuratore Vito Di Giorgio ha chiesto l’archiviazione per Angelo Fabiani, ex direttore sportivo del Messina.
Fabiani, attualmente dirigente della Salernitana, era indagato per frode sportiva nell’ambito di un’inchiesta sui rapporti fra il Messina e l’ex direttore generale della Juventus Luciano Moggi.
Di Giorgio aveva tratto spunto per la sua indagine da un’intervista rilasciata nel giugno scorso al quotidiano “La Repubblica” da Maurizio Capobianco, ex dirigente della Juventus, cacciato da Moggi e Giraudo e tuttora in causa con la società bianconera.
Capobianco, testimone chiave di un’inchiesta avviata dalla Procura di Torino, ha raccontato di regali fatti dalla Juventus ad arbitri, giornalisti e tifosi. Moggi –ha raccontato Capobianco- aveva creato una fittissima rete di collaboratori e Fabiani era sicuramente il suo braccio destro. Capobianco è stato anche interrogato a Torino dal sostituto Di Giorgio al quale ha ribadito alcuni dei passaggi più importanti contenuti nell’intervista. Fabiani nella sede della Juventus era considerato uno di casa, era l’uomo di fiducia di Moggi e fra i regali ricevuti in qui tempi anche un’autovettura. Le indagini però non hanno consentito di stabilire alcun collegamento fra regalie e presunti aggiustamenti di partite.


Che strano, questa notizia è stata trascurata dai mass-media.

Eppure ero sicuro che avrebbe avuto ampio risalto.

Soprattutto da parte dei nostri commercial partners editoriali.

E invece, sul commercial partner editoriale di colore bianco non è stato pubblicato alcunché sull'archiviazione di Fabiani.

Non ho idea di cosa abbia fatto l'altro commercial partner editoriale, quello di colore rosa che viene utilizzato (in alternanza al nostro codice etico) in caso di diarrea acuta. Ma così, ad occhio, l'archiviazione di Fabiani non mi sembra una notizia che possa solleticare gli appetiti di gente come il candido, il pesce e l'intertriste.

2 commenti:

Antonio ha detto...

Chissà se esiste un modo per aprire gli occhi su quanto realmente accaduto su calciopoli? La rosa, che a casa mia non si trova neppure nel cesso dal maggio 2006, domina incontrastata nel luogo comune, centellinando le notizie "di regime".
Permettimi una sola riflessione tra juventini. Di Moggi ed il suo entourage, la mia personale impressione è che alla profonda competenza calcistica di questi, abbia fatto da contraltare un sistema di procuratori che ha penetrato il mercato in maniera non sempre attenta alle norme sia federali che "morali". In calciopoli, oltre la presenza non autorizzata di dirigenti negli spogliatoi, c'era anche una presenza piuttosto energica della gea nella libera contrattazione dei calciatori, dove talvolta si sforava anche in velate minacce ai calciatori che non accettavano la "sottomissione" alle loro direttive. Ecco, sono questi gli errori a mio modesto avviso, che uniti all'impossibilità per qualcuno di portarselo in via Durini, hanno poi coinvolto la Juve in situazioni in cui i bianconeri stessi no c'entravano nulla. Noi siamo vittima di erbe e fasci (senza riferimenti nè spinellari nè politici, ovvio). Non era poi così difficile farlo capire alla gente. Il fatto che il tutto sia andato in maniera diversa aumenta le mie perlessità che la juve sia stata, nel male, vittima di accomodamenti interni alla proprietà. E allora ecco perchè la verità sarà difficile da rendere di pubblico dominio, anche quando anche altre sentenze in futuro, arriveranno a conclusioni vicine a quella da te adesso riportata nel post. Un saluto

faby ha detto...

seeeeeee figurati se il sig. FATEMI CAPIRE o il PALOMBaro o chi altri si scomodavano per dare una notizia simile...per loro moggi e c. sono corrotti e corruttori a prescindere, pure in presenza di una richiesta di archiviazione, che, per i poco avvezzi alle cose processuali (intertristi e compagnia bella), è un atto che si compie prima ancora di andare al processo perchè mancano le prove per sostenerne l'accusa...