Benvenuti!

In difesa di 113 anni di storia e di gloria.
In difesa di 29 scudetti.

Perché la Juventus non è stata difesa.
Non è stata difesa da John Elkann. Anzi...
Non è stata difesa da Gabetti. Anzi...
Non è stata difesa da Grande Stevens. Anzi...
Non è stata difesa da Montezemolo. Anzi...
Non è stata difesa dal presidente Gigli. Anzi...
Non è stata difesa da Cesare Zaccone. Anzi...

Per contribuire al blog, scrivete a ilmagodiios@gmail.com

Astenersi Moratti, Borrelli, Guido Rossi e simili
---------------------------------------------------------

mercoledì 12 marzo 2008

Anche quest'anno soltanto il Trofeo TIM




Moggi o non Moggi, arbitri a favore o arbitri contro, gli indossatori di scudetti altrui non superano mai la frontiera di Chiasso, malgrado "l’allenatore che vince sempre" (copyright di Cronaca Vera, quel giornale rosa che si trova sui banconi dei gelati nei bar dello sport).

Ma in questi casi non si maramaldeggia, si ospita la mail ricevuta un paio di giorni fa da un tifoso nerazzuro con la testa sulle spalle.

Il grandissimo Lele Boffi:

"Caro Christian (…).Dunque, sono probabilmente l’unico interista antimorattiano e filomoggiano d’Italia. Leggo sempre il tuo blog e mi ritrovo d’accordo su tutto quel che scrivi di calcio, soprattutto quando è contro l’Inter. Perché credo che ci sono stati regalati gli scudetti, perché so che Calciopoli è stata tutta una montatura, perché senza Ibra noi avremmo continuato a vincere solo il Trofeo Moretti (quello dell’Arbre Magic no, purtroppo per noi interisti campioni d’agosto non lo fanno più). Oggi – ed è per questo che ti scrivo – il colpo definitivo: Severgnini che scrive sulla Gazzetta che il cattolico è interista. L’articolo non l’ho letto (evidentemente una cazzata sin dal titolo, quindi ho preferito non perdere due minuti due della mia vita), ma già si impone la questione: che faccio? Mi dimetto da cattolico o da interista? è terribile, non posso continuare a tifare la stessa squadra di Severgnini, Serra, Lerner, Bertolino… (tutti noti biascicapaternoster, tra l’altro). La fede è fede, ma come posso andare avanti? Ti dico sinceramente che l’unica cosa che non mi ha fatto diventare juventino in questi due anni è stata la faccia cadaverica e il tono di voce di Frankenstein Cobolli Gigli.Ora, scusami per lo sfogo (non è che poi ci conosciamo così bene) ma non sapevo con chi parlare di calcio. Cerca di capirmi, cerca di immedesimarti nella mia sofferenza in questi giorni di pacchiane feste del centenario. Tutti gli interisti che conosco da due anni a questa parte si sono fortemente rincoglioniti. I milanisti lo sono sempre stati, ma almeno vincono e hanno Abatantuono. Che mi trovi a parlare con te, via email è già un segno dei tempi. Mi sa che presento la lista “Moratti? No, grazie” e da domani propongo una moratoria sull’espressione “lo scudetto degli onesti”.Che ne dici? Mi sostieni per un posto alla camera?

Lele Boffi"

2 commenti:

DR RONDI ha detto...

MITICO!! Finalmente un interista "ONESTO VERAMENTE".

Anonimo ha detto...

No. Questo è troppo intelligente per essere un interista . E' uno Juventino che si finge interista